Innalzamento peso velivoli ultraleggeri fino a 600 Kg.

Innalzamento peso velivoli ultraleggeri fino a 600 Kg.

Il 22 agosto 2018 l’Unione europea ha pubblicato sulla sua Gazzetta ufficiale (Gazzetta ufficiale dell’Unione europea L 212 Legislazione) il Regolamento (UE) 2018/1139 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 4 luglio 2018 recante norme comuni nel settore dell’aviazione civile, che istituisce un’agenzia dell’Unione europea per la sicurezza aerea e che modifica i regolamenti (CE) n. 2111/2005, (CE) n. 1008/2008, (UE) n. 996/2010, (UE) n. 376/2014 e le direttive 2014/30/UE e 2014/53/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, e abroga i regolamenti (CE) n. 552/2004 e (CE) n. 216/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio e il regolamento (CEE) n. 3922/91 del Consiglio che, tra l’altro, all’articolo 2.8 prevede che gli Stati membri possano regolare, a livello nazionale, i velivoli (aerei, elicotteri e alianti) biposto sino a un peso massimo al decollo di 600 kg con una velocità di stallo non superiore a 45 kts(83,34 km/h). L’AeCI, che ha seguito costantemente l’iter dell’approvazione del regolamento per il tramite dell’italiano Andrea Anesini, attualmente presidente dell’European Air Sport (EAS), già noto agli esperti ed appassionati del settore, si è già attivata presso il Ministero delle infrastrutture e trasporti (MIT) e l’ENAC per procedere alla convocazione di un tavolo tecnico che, auspicabilmente entro settembre, permetterà di recepire detto regolamento nella normativa italiana. Subito dopo, è intenzione di AeCI procedere congiuntamente ai citati Organismi alla revisione dell’attuale normativa, unitamente ai costruttori di aeromobili, al fine di revisionare ed adeguare tutte le norme di settore. Sarà cura dell’AeCI informare, sul proprio sito istituzionale, tutti i piloti interessati ai provvedimenti che verranno adottati, passo per passo....
LE 6 BARCHE MERAVIGLIA DEL FUTURO

LE 6 BARCHE MERAVIGLIA DEL FUTURO

Ecco le 6 navi più incredibili del futuro. Un futuro prossimo, visto che la maggior parte di esse sarà varata entro il 2016.     ARK HOTEL:La nuova Arca di Noè è stata progettata come una biosfera ecologica che può resistere a un eventuale cambiamento climatico importante. Il progetto unisce sogno e fantasia scientifica con pannelli solari e sistemi di recupero pioggia, tutto è stato creato per rendere l’impatto sull’ambiente pari a zero.     AIRCRUISE: Aircruise è stato progettato per unire cielo e mare. Con 265 metri di altezza, potrà accogliere fino a 100 persone in un ambiente completamente di design e futurista. Come carburante utilizzerà l’energia solare e dei serbatoi di idrogeno negli spostamenti.     THE GOOGLEPLEX OF THE SEA: La società Blueseed per ovviare al problema della Green Card ha predisposto al largo di San Francisco con un piroscafo situato a 12 miglia dalle coste, in una zona dallo statuto ambiguo, né degli Stati Uniti, né in acque internazionali. A bordo, tutto è pensato per il benessere dei futuri residenti: alloggi spaziosi, palestre, servizio di ristorazione, sale gioco, spazi per lavorare e ristoranti.     UT WIND CHALLENGER: l’evoluzione del veliero si realizza con 20 metri di larghezza, 50 metri di altezza, ovvero le dimensioni di una delle vele rigide della nave che sarà spinta solo dalla forza del vento.     KITANO YACHT: Firmato Stefanie Krücke è perfetto per una crociera più intima. Abbina lusso e comfort e la chicca è la vela tipo Kite surf che sostiene il motore.       EOSEAS: nave ecologica, in realtà un pentamarano con cinque scafi di...